user_mobilelogo

Cataratta

Cataratta

Con il termine cataratta si intende definire l'opacizzazione del cristallino, la lente naturale dell'occhio. Questa perdita di trasparenza impedisce alla luce di raggiungere la retina causando un progressivo annebbiamento della vista. Il sintomo principale della cataratta e' costituito dal calo della vista, ma frequentemente si assiste anche alla comparsa di intolleranza alla luce, fenomeni di abbagliamento ed alterazione della percezione dei colori.
 
La cataratta non deve essere considerata propriamente una malattia, ma e' una conseguenza del normale processo di invecchiamento dell'occhio (cataratta senile). Raramente può' verificarsi in eta' giovanile e talora anche nei bambini.
 
Altre cause secondarie di cataratta sono il diabete, uso prolungato di cortisone sistemico, traumi oculari, esposizione intensa o professionale a particolari raggi (es raggi ultravioletti), malattie oculari intercorrenti
 
Diagnosi
 
La diagnosi viene posta dall'oculista nel corso di una visita completa. Ciò risulta fondamentale anche per escludere eventuali altre cause che possono contribuire al calo della vista.
 
Intervento chirurgico
 
L'intervento per la chirurgia della cataratta si esegue mediante la facoemulsificazione generalmente in anestesia topica (cioè mediante installazione di gocce anestetiche). Con l'ausilio di un microscopio operatorio, per ingrandire i dettagli dell'occhio, si effettua un'incisione di 2-3 millimetri a livello della cornea e mediante l'introduzione di una piccola sonda ad ultrasuoni si procede alla frammentazione e all'asportazione del cristallino. Al termine di questa fase si procede all'inserimento di un cristallino artificiale che ha una durata illimitata e non provoca fenomeni di rigetto. La durata dell'intervento è variabile da caso a caso (dai  15 ai 30 minuti). Al termine l'occhio viene medicato con colliri antibiotici e protetto con una coppetta o benda se necessaria.
 
Complicanze
 
La moderna chirurgia della cataratta ha portato ad una riduzione notevole dei rischi di complicanza intra e postoperatoria, tuttavia, anche in mani esperte, l' intervento di cataratta non e' esente da rischi. Il maggiore rischio operatorio e' rappresentato dalla rottura della capsula posteriore, struttura naturale che deve essere salvaguardata per consentire l'impianto del cristallino artificiale. Tale evento può in taluni casi compromettere  o rendere piu' difficoltoso l'inserimento della lente artificiale. L'infezione e' la piu' temibile delle complicanze postoperatorie; tuttavia grazie all'impiego di materiale chirurgico monouso e alle moderne tecniche di profilassi, il rischio di infezione e' stato ridotto al 0,01%.
 
Decorso postoperatorio
 
Al termine dell'intervento, il quale viene generalmente eseguito in regime ambulatoriale o di day surgery, il paziente attende qualche minuto nella struttura dove viene operato e poi viene dimesso in giornata.  La terapia prescritta (generalmente colliri) deve essere instillata il giorno stesso o il giorno successivo a discrezione del chirurgo. Un senso di fastidio e presenza di corpo estraneo e' generalmente da considerarsi normale nelle prime ore dall'intervento.
 
Regole da osservare nell'immediato periodo postoperatorio e nei giorni successivi.
 
utilizzare per il periodo prescritto dall'oculista la benda di protezione. A volte viene consigliata anche una “conchiglietta per il sonno”, una coppetta protettiva che ripara l'occhio da traumi accidentali durante il riposo notturno
 
rimanere a riposo per qualche giorno
 
evitare di bagnare l'occhio e di toccarlo con la mano, per non irritarlo
 
usare i colliri prescritti dall'oculista, necessari per prevenire le infezioni e per il controllo dell'infiammazione indotta dall'intervento
 
evitare lo sport per alcune settimane dall'intervento e, per le donne, evitare il trucco per almeno 2 settimane;
 
presentarsi sempre ai controlli in modo regolare e non sospendere o modificare MAI la terapia di propria iniziativa.
 
 
Modificato da Società Oftalmologica Italiana, Area Pazienti, Patologie Visive,  www.soiweb.com